mercoledì 16 agosto 2017

Anita, 18 anni: «Io seguita in tram, mi chiedo per quanto dovremo sentirci fortunate per non essere state violentate»

Anita, 18 anni: «Io seguita in tram, mi chiedo per quanto dovremo sentirci fortunate per non essere state violentate»

Arundhati Roy: “Non mitizzate Gandhi, era a favore delle caste”

Arundhati Roy: “Non mitizzate Gandhi, era a favore delle caste”

BENE LA DENUNCIA CONTRO UGO ROSSI CHE HA INTRODOTTO LA PENA DI MORTE PER GLI ANIMALI!



Leggo che, da parte delle Associazioni impegnate per la tutela dei Diritti degli animali, verrà presentata denuncia penale contro Ugo Rossi eletto con il Centrosinistra e questo è un bene perchè Rossi ha preso una decisione pericolosissima per la sopravvivenza stessa dello Stato di Diritto.
Storicamente l' uomo ha elaborato il Diritto per l' uomo e poi ha distrutto l' uomo giustificandone le uccisioni con l' animalizzazione e l' anonimizzazione la cui prima azione era togliere il nome e siglare la persona, esattamente come è stato fatto per l' orsa giustiziata. Le donne, gli abitanti delle Americhe, dell' Africa e poi gli ebrei sono stati uccisi dallo Stato in quanto animalizzati, pur in presenza del Diritto.
Poi l' uomo ha capito che occorreva sviluppare anche il Diritto dell' animale.
Il 13 dicembre 2007, con il Trattato di Lisbona, l’Unione Europea ricoosce la natura degli animali quali esseri senzienti. All’articolo 13 si legge:
Nella formulazione e nell’attuazione delle politiche dell'Unione nei settori dell’agricoltura, della pesca, dei trasporti, del mercato interno, della ricerca e sviluppo tecnologico e dello spazio, l'Unione e gli Stati membri tengono pienamente conto delle esigenze in materia di benessere degli animali in quanto esseri senzienti, rispettando nel contempo le disposizioni legislative o amministrative e le consuetudini degli Stati membri per quanto riguarda, in particolare, i riti religiosi, le tradizioni culturali e il patrimonio regionale.
Il Trattato impegna gli Stati Membri a garantire agli animali una condizione di benessere che va oltre le loro esigenze fisiologiche ed etologiche, comprendendo anche una dimensione morale, in quanto gli animali sono dotati di sensibilità e come l’uomo possono provare sofferenza e dolore.
A questo punto della Storia uomini e animali erano entrambi portatori di Diritti e questo  fino all' uccisione di Stato dell' orsa KJ2. Con l' uccisione dell' orsa KJ2 Ugo Rossi ha INTRODOTTO la pena di morte per gli animali stabilendo un principio molto pericoloso che, peraltro, è già in atto in alcuni territori per gazze, lupi, nutrie e cinghiali.
Le parole di Rossi non ci assicurano che in un futuro molto prossimo si ritorni ad animalizzare le persone giustificandone la distruzione. Rossi parla di scienza e coscienza e di così fan tutti (“In tutto il mondo si fa così, quando un orso diventa pericoloso lo si abbatte”). Le stesse giustificazioni che, storicamente, si adducevano per la distruzione sistematica di interi popoli.
L' uomo prima distrugge e poi pensa di rimediare con le uccisioni di Stato. Attenzione: con queste uccisioni capitali lo Stato democratico ha già abdicato al suo percorso di civiltà e ha imboccato un crinale molto pericoloso per l' umanità intera senza contare che uccidere nega e annulla la Democrazia!