martedì 17 novembre 2015

PROBLEMATIZZARE LA VIOLENZA DI PARIGI: NON ORIANA FALLACI MA HANNAH ARENDT: LA BANALITA' DEL MALE

HANNAH ARENDT: LA BANALITA' DEL MALE

ANCORA OGGI NON TROVO SPIEGAZIONE PIU' PERTINENTE PER SPIEGARE LA VIOLENZA DI PARIGI SE NON ATTRAVERSO LE PAROLE DI ARENDT. SI PARTE DA QUESTA RIFESSIONE E POI SI ATTUA LA CONTESTUALIZZAZIONE STORICA E CULTURALE. 
UNA VOLTA COMPRESE LE RAGIONI DELLA VIOLENZA OCCORRE PORVI RIMEDIO:
  • ATTRAVERSO UNA NUOVA, EFFICACE E PROFESSIONALE POLITICA INTERNA ED ESTERA;
  • RIDANDO DIGNITA' ALLA PERSONA ATTRAVERSO L' ELIMINAZIONE DELLE RAGIONI CHE L' HANNO RESA SUPERFLUA E INUTILE SE NON RIENTRANTE IN SISTEMI DI UTILIA' FINANZIARI;
  • RIVEDENDO LA GLOBALIZZAZIONE ECONOMICA CHE HA COSTRETTO PERSONE DI VARIE IDENTITA' A CONVIVERE INSIEME SU  BASI IDEALI NEGANDO LE COMPLESSITA' CULTURALI E L' ESPERIENZA REALE DI UOMINI E DONNE;
  • STUDIANDO A FONDO GLI ESITI DELLA FORMAZIONE DELL' "IDENTITA' TEOLOGICA" SULLA PERSONA.
INOLTRE:
NON AVETE IL DIRITTO DI TRATTARMI COME UN ESSERE SACRIFICALE, LASCIATEMI IL MIO DIRITTO A ESSERE PRUDENTE E AD AVERE PAURA E FATE CIO' PER CUI LO STATO E' NATO: PROTEGGERE LA MIA LIBERTA'!

RITENGO IL DIBATTITO PUBBLICO ATTUALE INTORNO AI RAGAZZI MORTI A PARIGI BANALE, INIDONEO E PERICOLOSO E DICHIARO DI NON FIDARMI DEI POLITICI E DEI MEDIA ATTUALI. LORENZA CERVELLIN

giovedì 5 novembre 2015

Addio René Girard, grande antropologo (il triangolo sì, lui l’aveva considerato)

Addio René Girard, grande antropologo (il triangolo sì, lui l’aveva considerato)

Whatsapp a scuola e l'insopportabile pesantezza delle regole

Whatsapp a scuola e l'insopportabile pesantezza delle regole

Occupazione femminile, fotografia dell'Italia di oggi

Occupazione femminile, fotografia dell'Italia di oggi

Genitorialità e legge di stabilità. Cosa bolle in pentola?

Genitorialità e legge di stabilità. Cosa bolle in pentola?

Nasce la Sinuc, nuova società medico scientifica per la nutrizione clinica - Quotidiano Sanità

Nasce la Sinuc, nuova società medico scientifica per la nutrizione clinica - Quotidiano Sanità

Se il ruolo medico è vissuto come “diritto naturale” - Quotidiano Sanità

Se il ruolo medico è vissuto come “diritto naturale” - Quotidiano Sanità

Le donne e il mito di un'emancipazione mai raggiunta

Le donne e il mito di un'emancipazione mai raggiunta

mercoledì 4 novembre 2015

Tre scenari per il futuro / Premessa: tutto potrebbe cambiare in fretta

Tre scenari per il futuro / Premessa: tutto potrebbe cambiare in fretta

Una dieta a base vegetale per prevenire le malattie fin da bambini - Il Fatto Quotidiano

Una dieta a base vegetale per prevenire le malattie fin da bambini - Il Fatto Quotidiano

Gender pay gap. Le conseguenze dell'austerità

Gender pay gap. Le conseguenze dell'austerità

antigone (E Ismene)

antigone

A teatro per liberarci del complesso di Ismene e imparare a affermare noi stesse

A teatro per liberarci del complesso di Ismene e imparare a affermare noi stesse

Congedo obbligatorio per i padriEmendamento alla legge di Stabilità

Congedo obbligatorio per i padriEmendamento alla legge di Stabilità

EFFETTO MATTEO IN POLITICA economica. Valutare o sopravvalutare? L'effetto Matteo

Valutare o sopravvalutare? L'effetto Matteo
 
Posto un brevissimo saggio che spiega l' effetto Matteo in sociologia e in psicologia nella sua interpretazione simbolico-metaforica.

Oggi, però, si realizza il significato reale socio-economico vanificando ciò che auspicava Gesù. 

Nella famosa parabola dei talenti, l'evangelista Matteo fa dire al padrone che aveva assegnato i suoi beni ai servi in misura variabile: 

"Poiché a chiunque ha, sarà dato e sovrabbonderà , ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha".

Sembra incredibile ma è quello che sta succedendo oggi e a interpretare questa attualità è proprio un Matteo. Lorenza Cervellin

Renzi #cambiaidea - Il Fatto Quotidiano

Renzi #cambiaidea - Il Fatto Quotidiano

 Identità "fluida" come saranno i genitori di domani

 Identità "fluida" come saranno i genitori di domani

sabato 31 ottobre 2015

Omosessualità e cultura diffusa nel Nordest | Veneto blog

Omosessualità e cultura diffusa nel Nordest | Veneto blog

Conciliazione tempi famiglia-lavoro. Per le donne medico: opportunità o trappola? - Quotidiano Sanità

Conciliazione tempi famiglia-lavoro. Per le donne medico: opportunità o trappola? - Quotidiano Sanità

Salute della donna. Ad Expo riunite le migliori ricercatrici italiane - Quotidiano Sanità

Salute della donna. Ad Expo riunite le migliori ricercatrici italiane - Quotidiano Sanità

Hiv. Lila: “In Italia circa 660 minori nati con questa patologia. Chiediamo responsabilità e azioni contro lo stigma”  - Quotidiano Sanità

Hiv. Lila: “In Italia circa 660 minori nati con questa patologia. Chiediamo responsabilità e azioni contro lo stigma”  - Quotidiano Sanità

Medici cattolici. Boscia: “No a trasformazione dei delitti contro la vita in diritti dell'uomo” - Quotidiano Sanità

Medici cattolici. Boscia: “No a trasformazione dei delitti contro la vita in diritti dell'uomo” - Quotidiano Sanità

lunedì 5 ottobre 2015

La scomparsa dell'uomo di Neanderthal. Un cugino ingombrante? - Storia ...... Controstoria

La scomparsa dell'uomo di Neanderthal. Un cugino ingombrante? - Storia ...... Controstoria

L'uomo di Neandertal: una storia da riscrivere?

L'uomo di Neandertal: una storia da riscrivere?

Università e classi dirigenti: un rapporto difficile

Università e classi dirigenti: un rapporto difficile

Umani e piante: biodiversità e cibo nell'evoluzione umana

Umani e piante: biodiversità e cibo nell'evoluzione umana

Chiesa e (omo)sessualità, al Sinodo la partita è tra pastori e ideologi

Chiesa e (omo)sessualità, al Sinodo la partita è tra pastori e ideologi

Siria, il conflitto che ci riporta alla guerra fredda - Il Fatto Quotidiano

Siria, il conflitto che ci riporta alla guerra fredda - Il Fatto Quotidiano

venerdì 25 settembre 2015

Due parole sulle dimissioni in bianco: mai più

Due parole sulle dimissioni in bianco: mai più

Al via ProRetePA: la Banca dati "Professioniste in rete per le PA"

Al via ProRetePA: la Banca dati "Professioniste in rete per le PA"

Online la banca dati per una selezione trasparente di professioniste nella PA

Online la banca dati per una selezione trasparente di professioniste nella PA

Papà discriminati da leggi e stereotipi

Papà discriminati da leggi e stereotipi

L'iguana e la bestia di Anna Maria Ortese - Benedetta Sonqua Torchia

L'iguana e la bestia di Anna Maria Ortese - Benedetta Sonqua Torchia

Anna Maria Ortese, cento anni dopo di lei e con lei - Il Fatto Quotidiano

Anna Maria Ortese, cento anni dopo di lei e con lei - Il Fatto Quotidiano

lunedì 21 settembre 2015

Gender e differenze sessuali verso i uovi Cyborg

Gender e differenze sessuali verso i uovi Cyborg

TESI DI LAUREA - Chiara Turozzi

TESI DI LAUREA - Chiara Turozzi

Contadine, insegnanti, partite Iva: le incontriamo per capire assieme come ridare lavoro alle donne

Contadine, insegnanti, partite Iva: le incontriamo per capire assieme come ridare lavoro alle donne

Lo stipendio (nascosto) del sindacalista Barbagallo

Lo stipendio (nascosto) del sindacalista Barbagallo

"L'inesistente teoria gender: ancora una volta contro le donne"

"L'inesistente teoria gender: ancora una volta contro le donne"

Antonietta Giacomelli, una donna interventista autrice di Vigilie (1914-1918) - [Altritaliani]

Antonietta Giacomelli, una donna interventista autrice di Vigilie (1914-1918) - [Altritaliani]

Ma quale "teoria gender". Ecco cosa davvero viene insegnato ai bambini (FOTO)

Ma quale "teoria gender". Ecco cosa davvero viene insegnato ai bambini (FOTO)

Riforme: venduti & comprati - Il Fatto Quotidiano

Riforme: venduti & comprati - Il Fatto Quotidiano

mercoledì 16 settembre 2015

Il rapporto tra i sessi nei processi educativi. Intervista a Lea Melandri - Rete della Conoscenza

Il rapporto tra i sessi nei processi educativi. Intervista a Lea Melandri - Rete della Conoscenza

Se l'educazione di genere fa paura. FACEVANO PAURA ANCHE ERASMO E GALILEI

Possono essere soddisfatti. I reazionari stanno avendo successo. C' è solo una cosa da dire, quando si critica bisognerebbe farlo con cognizione di causa. Ideologia gender non significa nulla. Fortunatamente gli studi di genere sono ormai affermati come un utile modo per arrivare alla conoscenza delle cose umane. DIRE IDEOLOGIA GENDER SIGNIFICA NON DIRE NULLA DI CULTURALMENTE VALIDO MA METTERE NEL DIBATTITO PUBBLICO DUE PAROLE PER CONFONDERE. Era come se i REAZIONARI AL TEMPO DI GALILEO avessero detto: sono contro l' ideologia solare. SI TRATTA DI UN TENTATIVO COSI' DISORDINATO DI AFFRONTARE L' ARGOMENTO CHE NON SI RIESCE NEANCHE A RISPONDERE SENZA IL PERICOLO DI CADERE IN TRAPPOLE REAZIONARIE PERICOLOSE PER LA SOCIETA' TUTTA. C' E' DA SPERARE CHE IL DISORDINE PROVOCATO DA TANTA IGNORANZA SOFFOCHI L' IGNORANZA STESSA. INTANTO SARANNO TUTTI I NOSTRI FIGLI A PERDERCI SE NON SI CORRE AI RIPARI!

Se l'educazione di genere fa paura

Nella foto: Margaret Mead. Il suo libro: Maschio e femmina, scritto nel 195o, è la base degli studi sulle differenze culturali legate al sesso.

Il concetto di genere è UN CONCETTO EPISTEMIOLOGICO FINALIZZATO A SVELARE E RICONOSCERE LA STRUTTURA ERMENEUTICA DI TUTTA L' ESISTENZA UMANA, UNO STRUMENTO PER APPROFONDIRE L' ESPERIENZA ANTROPOLOGICA DI UOMINI E DONNE. OGGI SI LEGA ALLA VALORIZZAZIONE DELLA DIFFERENZA. IL TERMINE è stato introdotto ufficialmente nel discorso scientifico da Gayle Rubin in The traffic in women nel 1975 QUANDO DIVENTA COERENTE E RICONOSCIUTA UNA RIFLESSIONE DELLE DONNE SULLE DONNE FINALIZZATA A RENDERE LORO GIUSTIZIA GIURIDICA, SOCIALE E STORICA. Nella sua riflessione il "gender system" è l'insieme deI DISPOSITIVI CULTURALI, GIURIDICI, SOCIALI E POLITICI SULLA BASE DEI QUALI  ogni società trasforma il fatto biologico della differenza sessuale in prodotto dell'attività umana e organizza la divisione dei compiti spettanti ad ogni sesso. 

Sarebbe utile che chi usa il termine Ideologia gender spiegasse cosa significa e a quale ideologia fa riferimento! 

LE PAROLE PERDUTE: FIORELLA MANNOIA COME CATULLO

Fiorella Mannoia ha scritto una canzone capolavoro, epica e necessaria in questo tempo di disastri culturali, politici e sociali. 

Le parole perdute Fiorella Mannoia
Le parole perdute nascoste in fondo al cuore
aspettano in silenzio un giorno migliore
un lampo di coraggio per tornare in superficie
un tempo felice, un tempo felice
Ritrovare te stesso, senza avere vergogna
di ogni tuo sentimento, in questa grande menzogna
dell’uomo reso libero ma schiavo del profitto
e intanto il tempo passa, passa
Amami amore mio, sono parole semplici
amami amore mio, noi resteremo complici
amami amore mio, che il tempo corre in fretta
stringimi amore mio, tienimi stretta
E i sogni si allontanano, ce li portano via
i sogni si allontanano, ce li portano via
stringimi amore mio, che siamo ancora in tempo
amami amore mio, noi siamo ancora in tempo
noi siamo ancora in tempo
Le parole perdute hanno camminato tanto
oltre le apparenze in eterno movimento
tra quello che vorremmo e quello che dobbiamo
con l’anima in conflitto per quello che non siamo
Le parole vissute le ritrovi nelle strade
aspettano in silenzio le belle giornate
e un lampo di coraggio per tornare in superficie
un tempo felice, un tempo felice
Amami amore mio, sono parole semplici
amami amore mio, noi resteremo complici
amami amore mio, che il tempo corre in fretta
stringimi amore mio, tienimi stretta
Che i sogni si allontanano, ce li portano via
i sogni si allontanano, ce li portano via
stringimi amore mio, che siamo ancora in tempo
amami amore mio, noi siamo ancora in tempo
noi siamo ancora in tempo, noi siamo ancora in tempo
un tempo felice, felice
Amami amore mio, senza nessun rimpianto
amami amore mio, corriamo controvento
amami amore mio, voglio crederci ancora
stringimi amore mio, ritornerà l’aurora
ritornerà l’aurora, ritornerà l’aurora
un tempo felice, ritornerà l’aurora

Voli di Stato: quell’aereo si chiama peculato - Il Fatto Quotidiano

Voli di Stato: quell’aereo si chiama peculato - Il Fatto Quotidiano

martedì 15 settembre 2015

La Destra che l’Italia non ha

La Destra che l’Italia non ha

LETTERA APERTA AL COMUNE DI COMO

Riflessioni: 
  1. sulla decisione del Comune di Como di concedere uno spazio pubblico, ai cittadini islamici, per celebrare la Festa del Sacrificio;  
  2. sulla raccolta firme contro la concessione di suolo pubblico per la celebrazione pubblica della Festa del Sacrificio.
Premessa esplicita. La mia riflessione non è politica ma si inserisce nel filone dell' antropologia storica, sociale e culturale.

Premessa generale

In questi giorni mi è stata inviata via mail la proposta di una raccolta firme contro l' autorizzazione del Comune di Como alla celebrazione pubblica e ufficiale della Festa del Sacrificio da parte della comunità islamica. La raccolta firme si concentra sull' opportunità o meno di concedere uno spazio pubblico alla celebrazione di una Festa che ha come fondamento l' uccisione rituale per sgozzamento degli animali. Il cuore significante della Festa è questa modalità di uccisione rituale anche se, non avviene e non è visibile in quel preciso momento. Proprio in questo caso è utile dire che: L' essenziale è invisibile agli occhi. 
La raccolta firme è organizzata dagli attivisti impegnati in favore dei diritti degli animali, contrari alla celebrazione pubblica della Festa perchè riprodurre e replicare questo modello è diseducativo e contrario alla nostra cultura civile e, spesso, lede i diritti degli animali sacrificati a scopo rituale. 

Non si vogliono togliere i diritti/doveri a nessuno ma semmai richiamare tutti all' osservanza dei diritti/doveri. 

Confesso che ho avuto dei dubbi a porre la firma, ho riflettuto molto e sono andata alla ricerca dei documenti e delle risposte ufficiali del Comune di Como.

Queste le risposte ufficiali che sono riuscita a reperire

Prima risposta. Mi è stata passata da una volontaria e guardia ecozoofila OIPA